La mia recensione

L'eleganza del riccio - Muriel Barbery

L’eleganza del riccio – Muriel Barbery

Paloma è una ragazza di dodici anni, figlia di un ministro benestante, vive a Parigi al n.7 di rue de Grenelle, un palazzo abitato da proprietari dell’alta borghesia.
Paloma non sopporta i comportamenti scontati, costruiti e arrivisti dei suoi vicini e della sua stessa famiglia: suo padre vive solo per il lavoro, la madre si disinteressa totalmente di qualsiasi cosa compresa la famiglia, è perennemente in analisi e parla con le piante, la sorella maggiore vive in un mondo tutto suo.
Paloma non sopporta di vivere in questo modo, di arrivare anche lei ad essere rinchiusa in una bolla come un pesce rosso d’acqua dolce, riprende qualsiasi cosa con una cinepresa e ha deciso di uccidersi proprio nel giorno del suo tredicesimo compleanno.
Casualmente riesce a fare amicizia con Renèe, la portinaia che vive nella guardiola del palazzo emarginata dagli altri abitanti che la considerano come una componente dello stabile e non una vicina né tanto meno una persona.
Renèe incarna tutte le caratteristiche della portinaia: è una vedova brutta, grassa, sciatta e antipatica.
Paloma riesce a vederla come un’amica, un punto di evasione quando vuole nascondersi dalla vita insulsa della sua famiglia e scopre che la portinaia non è affatto quella persona che sembra ma nasconde un carattere dolce, romantico, ama la musica e la letteratura infatti è una donna molto colta e, con lo stupore di tutta la sua famiglia perbenista, comunica che da grande farà la portinaia.
Lei però sta architettando in silenzio il suo suicidio.
Un giorno arriva un nuovo abitante nel palazzo Monsieur Ozu, un ricco giapponese, che non si cura delle regole e delle etichette e si affeziona a Paloma e alla portinaia tanto da invitarla dapprima a casa sua e poi fuori a cena.
Renèe è reticente, non sa come comportarsi, non vuole innescare pettegolezzi ma si lascia convincere e decide di vivere questa nuova esperienza che la fa sognare nuovamente ma poi avviene qualcosa di terribile che porterà tutti ad affrontare nuove visioni e riflessioni sulla vita e metterà la stessa in discussione.

©2021 Primula Galantucci. Tutti i diritti riservati.

Sito sviluppato con  usando i tools professionali di e-addons plugins

PRIVACY POLICY

Primula Galantucci
P.IVA: 03109860134